09 / 10 / 2019

Il Centro raccolta sangue di Castiglione del Lago raddoppia?


CASTIGLIONE DEL LAGO (Perugia) – Il Centro Raccolta Sangue presso l’Ospedale di Castiglione del Lago da oggi torna aperto anche il martedì. Saranno quindi due i giorni settimanali a disposizione per i circa 1.200 donatori volontari dell’Avis, una delle sezioni più importanti e attive dell’Umbria. Hanno partecipato alla breve cerimonia il sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico, il Direttore Sanitario del nosocomio Stefano Lentini e il presidente della sezione Avis locale Severino Meoni. Paolo Brancaleoni, storico presidente Avis e attuale Consigliere comunale con delega all’associazionismo e al volontariato, ha spiegato i dettagli dell’iniziativa.«Dopo il disagio avuto in questi mesi, soprattutto a partire dall’autunno 2018, a seguito dei lavori di ristrutturazione dell’Ospedale del Trasimeno, quella di oggi è una giornata importante per i donatori e per la sanità locale. Si era passati dalle 3 giornate “storiche” dell’apertura del servizio, nelle mattinate di martedì, mercoledì e sabato, poi ridotte a due, venerdì e sabato, e poi ad una, solo il sabato. Una situazione inevitabile, dovuta ai necessari lavori di ampliamento dell’ospedale, che ha creato grave disagio ai donatori di sangue e all’Associazione AVIS Castiglione del Lago, che insieme a quelli di altre AVIS della zona, si recano qui a donare: la perdita in termini di sacche di sangue raccolto in questo periodo ha sfiorato il 20%».Il Direttore Sanitario Lentini ha brevemente accompagnato i presenti nella zona di ampliamento dell’Ospedale, nel reparto di Medicina, lavori che stanno avanzando in maniera costante e che proseguiranno in questi mesi per concludersi nel 2020. «Con questa iniziativa – ha proseguito Brancaleoni – stiamo tornando alla normalità. Si invitano tutti i donatori a tornare a donare nell’arco dei 2 giorni, martedì e sabato. Vorrei anche sensibilizzare chi ancora non lo è a farlo: diventare donatori Avis, con poche decine di minuti di impegno ogni tre/quattro mesi, rappresenta un contributo fondamentale alla salute di tante persone, donando un elemento unico, preziosissimo, non riproducibile artificialmente e che può salvare tante vite».Brancaleoni ha ringraziato il Sindaco Matteo Burico per l’interessamento, il dott. Luca Lavazza, per il sostegno, il Direttore Sanitario dott. Stefano Lentini e il dott. Luigi Sicilia, Responsabile Sicurezza USL Umbria 1, oltre a tutti medici ed il personale del Centro Raccolta. «Ringraziamo l’AVIS, che si è adoperata tra i propri soci per far capire le difficoltà dovute ai lavori che renderanno il nostro ospedale più fruibile, adeguato e al passo con i tempi, con più servizi e più posti letti, un punto di riferimento per la sanità del Trasimeno. Ringrazio nell’occasione anche le associazioni che si adoperano per questo ospedale: Azzurro per l’Ospedale, attraverso la sua presidente Maida Pippi e la nuova Associazione AVO Trasimeno (Associazione Volontari Ospedalieri) che festeggia il primo anno di vita proprio in questi giorni presieduta da Manuela Mainò e che sta iniziando un nuovo corso per coinvolgere nuovi volontari».Il Centro Raccolta si trova a piano terra del reparto di Medicina, raggiungibile in questo momento solo attraverso l’ingresso principale e seguendo le indicazioni “Reparto Medicina e “Centro Raccolta Sangue”, oppure chiedendo al personale e ai volontari AVO.

 

Federsanità ANCI Umbra - Via Alessi,1 - 06122 Perugia -
Tel: +39 075 5755428 Tel: +39 075 5755412 Fax: +39 075 5755417
info@federsanita.umbria.it

 
chi siamo progetti comunicazioni agenda aziende a lavoro documenti aziende a lavoro sondaggi recensioni strutture welfare cloud statuto aziende associate come associarsi inagurazioni pubblicazioni tempi di attesa agenda news una scelta in comune sito nazionale feder sanità faceboock twitter quotidiano sanità